Che cos'è Storage Class Memory (SCM)?

Storage Class Memory: tecnologia all'avanguardia per performance e affidabilità

Che cos'è Storage Class Memory (SCM)?

Storage Class Memory (SCM) è un nuovo tier di memoria/storage che si posiziona tra DRAM (nella parte superiore) e flash NAND (nella parte inferiore) per quanto riguarda le performance e la durata e i costi. 

A differenza di DRAM, SCM ha una natura persistente e conserva i dati che vengono in essa scritti tra i vari cicli di accensione/spegnimento.

Rispetto a flash NAND, SCM è nettamente più veloce per le operazioni di lettura e scrittura, è notevolmente più resistente alle riscritture dei dati ed è caratterizzato da una durata superiore. Offre questi vantaggi rispetto a flash NAND a un costo/GB notevolmente inferiore rispetto a DRAM. 

Pertanto, SCM colma il divario tra performance e affidabilità attualmente esistente tra DRAM e NAND nella gerarchia delle memorie.

SCM può essere indirizzato con una granularità a livello di byte (come DRAM) o a livello di blocco (come flash NAND). Inizialmente i casi d'uso di SCM dovrebbero includere la cache di storage a performance elevate o come flash di sostituzione per i supporti di storage più veloci dove è possibile accedere a SCM come dispositivo di blocco. I database OLTP, OLAP e in-memory sono i workload principali che usufruiranno dei vantaggi offerti da minore latenza, velocità di trasmissione aggiuntiva e offload della CPU resi possibili dalla tecnologia SCM. 

Alla fine, le applicazioni di nuova generazione e gli ecosistemi dei sistemi operativi dovrebbero usufruire dei vantaggi offerti dalla sua indirizzabilità dei byte e inizieranno a gestirla come memoria di sistema/host. La differenza principale (rispetto a DRAM) è data dalla memoria persistente tra cicli di accensione/spegnimento. Combinando performance analoghe a quelle della memoria e stato persistente dei dati di tipo flash NAND, SCM ha il potenziale di offrire il meglio di entrambe le realtà alle applicazioni di nuova generazione e di fornire nuovi livelli di accelerazione delle applicazioni.

Casi d'uso di SCM

SCM può incidere positivamente su quasi tutti i tipi di workload in esecuzione su un FlashArray//X. Alcuni workload, tuttavia, traggono un grande vantaggio dalle sue funzionalità aggiuntive di performance grazie alla natura  sensibile alla latenza e intensiva a livello di lettura di tali applicazioni. La funzionalità di performance a velocità near-memory, con gli ulteriori vantaggi offerti dalla durata e dalla persistenza estremamente elevate durante le interruzioni dell'alimentazione, rappresentano la formula perfetta per indirizzare le applicazioni sensibili alla latenza. Esempi di questi workload includono le applicazioni di trading finanziario, gli analytics, le applicazioni che sfruttano il Direct Attached Storage, database e altro ancora.


Di più per te

Scheda tecnica

DirectMemory Cache di Pure Storage

White paper

Implementa Storage Class Memory

+