Architettura ad alta disponibilità 101: che cos'è il clustering active/active?

Che cos'è active/active?

Che cos'è il clustering active/active?

Il clustering active/active è un'architettura di resilienza dei dati in cui i workload del client sono distribuiti su due o più nodi in un cluster per mantenere i dati al sicuro e disponibili nell'eventualità di un guasto imprevisto di un componente.

I vantaggi dei cluster active/active

I cluster active/active offrono i seguenti vantaggi più diffusi:

  • Alta disponibilità di app mission-critical in data center, campus e aree geografiche estese
  • Bilanciamento del carico su un cluster di server
  • Ridondanza e resilienza dei dati (mantenimento del tempo di attività anche in caso di guasto di un sito)

Active/active o active/passive?

Riguardo ai cluster ad alta disponibilità (HA), le due configurazioni principali utilizzate nel data storage sono le seguenti:

  • Cluster active/active: Le macchine client si connettono a un servizio di bilanciamento del carico che distribuisce i workload su più server attivi.
  • Cluster active/passive: le macchine client si collegano al server principale, che gestisce l'intero workload, mentre un server di backup rimane in standby, attivandosi solo in caso di guasto.

La differenza chiave tra queste due architetture è data dalle performance. I cluster active/active ti consentono di accedere alle risorse di tutti i server durante il normale funzionamento. In un cluster active/passive, il server di backup interviene solo durante il failover.

Prova FlashArray//X con il Test Drive

Lavora in un ambiente self-service per scoprire le funzionalità di gestione di Pure FlashArray™//X. Esplora le funzionalità avanzate, tra cui snapshot, replica, ActiveCluster e persino l'integrazione di VMware.

Perché scegliere Pure per il cluster active/active?

Purity ActiveCluster™ è uno stretched cluster multisito active/active che viene fornito con gli  array all-flash Pure Storage®. Ti permette di raggiungere nuovi livelli di disponibilità in tutto il tuo data center, la metro area o a livello globale, con la semplicità di Purity Operating Environment.

I vantaggi chiave associati all'utilizzo di ActiveCluster includono:

  • Tutti i vantaggi di un vero cluster active/active in esecuzione un array all-flash
  • Eliminazione della necessità di terzi siti e gateway con  Pure1® Cloud Mediator
  • RPO (Recovery Point Objective) e RTO (Recovery Time Objective)
  • Migrazione in tempo reale dei workload delle applicazioni tra array flash
  • Risincronizzazione automatica dei server utilizzando la modalità asincrona con riconoscimento della deduplica quando viene ripristinata una connessione non riuscita

Purity ActiveCluster è anche estremamente semplice da configurare. Con un solo nuovo comando e la seguente procedura costituita da quattro semplici passaggi, puoi possibile montare uno stretched cluster active/active in pochi minuti:

  1. Connessione degli array
  2. Creazione di uno stretched pod
  3. Creazione di un volume
  4. Connessione degli host

Con ActiveCluster, gli errori e il ripristino ora sono trasparenti nell'ambiente, nell'array, nel data center o in rete.

800-379-7873 +44 20 3870 2633 +43 720882474 +32 (0) 7 84 80 560 +33 9 75 18 86 78 +49 89 12089 253 +353 1 485 4307 +39 02 9475 9422 +31 (0) 20 201 49 65 +46-101 38 93 22 +45 2856 6610 +47 2195 4481 +351 210 006 108 +966112118066 +27 87551 7857 +34 51 889 8963 +41 31 52 80 624 +90 850 390 21 64 +971 4 5513176 +7 916 716 7308 +65 3158 0960 +603 2298 7123 +66 (0) 2624 0641 +84 43267 3630 +62 21235 84628 +852 3750 7835 +82 2 6001-3330 +886 2 8729 2111 +61 1800 983 289 +64 21 536 736 +55 11 2655-7370 +52 55 9171-1375 +56 2 2368-4581 +57 1 383-2387