Riduci il rischio di ransomware con le snapshot SafeMode

Riduci il rischio di ransomware con le snapshot SafeMode
Aziende e dirigenti IT sono sempre più preoccupati di subire attacchi ransomware che compromettono l'accesso ai dati, con conseguenze devastanti. Ma con le snapshot SafeMode™ puoi ridurre il rischio di attacco.

Che cos'è il ransomware?

Purtroppo i ransomware colpiscono tutto e tutti. In pratica, gli autori di un attacco criptano i dati aziendali e chiedono un riscatto per fornire la chiave di crittografia con cui poterli recuperarli. Il destino dei tuoi dati è nelle mani di persone invisibili che promettono di ridarteli se paghi. Ma non è detto che tu possa fidarti. A volte, anche se paghi, non riavrai i dati indietro.

Come ridurre l'impatto degli attacchi ransomware

Come azienda di storage, sentiamo di avere una grande responsabilità: sviluppare soluzioni che aiutino a superare questo tipo di situazioni. Così abbiamo trovato un modo per arginare le conseguenze di un attacco ransomware e ridarti il controllo sui tuoi dati. 

Non siamo in grado di impedire un attacco, ma possiamo aiutarti ad affrontarlo e a riprenderti subito: basta attivare la funzionalità SafeMode™.

Che cosa sono le snapshot SafeMode e come funzionano?

SafeMode, in sostanza, è una snapshot immutabile che protegge i tuoi dati. Se è abilitata, il ransomware non potrà cancellare, modificare o criptare i dati. Per capire come agisce SafeMode, vediamo rapidamente la sequenza degli eventi che si verificano durante un attacco ransomware.

  1. L'hacker si introduce in un server o dispositivo di storage. 
  2. L'hacker inizia a criptare i dati. 
  3. L'applicazione smette di funzionare e le operazioni sono bloccate finché non paghi il riscatto.
  4. Dopo che hai pagato, puoi riavviare l'applicazione e riavere accesso ai dati decriptati, ma non è detto.

Come cambia un attacco ransomware quando sono attive le snapshot SafeMode

E se invece i dati fossero protetti con le snapshot SafeMode? 

L'hacker può sempre introdursi e criptare i tuoi dati, ma se tenta di eliminare le snapshot SafeMode, non ci riesce perché sono bloccate e protette.

Le operazioni non subiscono conseguenze, semmai delle minime interruzioni. E non c'è bisogno di pagare il riscatto. In altre parole, sei tu ad avere i dati sotto controllo e non l'hacker.

Inoltre, SafeMode è facile da configurare e gestire. Si installa con Pure1®, uno strumento basato su cloud che valuta la vulnerabilità del tuo ambiente. Da qui puoi vedere dove l'ambiente è esposto e quali azioni devi eseguire per risolvere i punti deboli e non farti cogliere alla sprovvista.

Il bello è che la funzionalità SafeMode è integrata nei nostri prodotti. Nessuna configurazione complicata, nessun ricorso ai servizi professionali, zero compromessi insomma.

800-379-7873 +44 2039741869 +43 720882474 +32 (0) 7 84 80 560 +33 1 83 76 42 54 +49 89 12089253 +353 1 485 4307 +39 02 9475 9422 +31 202457440 +46850541356 +45 2856 6610 +47 2195 4481 +351 210 006 108 +966112118066 +27 87551 7857 +34 51 889 8963 +41 43 505 28 17 +90 850 390 21 64 +971 4 5513176 +7 916 716 7308 +65 3158 0960 +603 2298 7123 +66 (0) 2624 0641 +84 43267 3630 +62 21235 84628 +852 3750 7835 +82 2 6001-3330 +886 2 8729 2111 +61 1800 983 289 +64 21 536 736 +55 11 2655-7370 +52 55 9171-1375 +56 2 2368-4581 +57 1 383-2387 +48 22 343 36 49
Il browser che stai usando non è più supportato.

I browser non aggiornati spesso comportano rischi per la sicurezza. Per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito, ti invitiamo ad aggiornare il browser alla versione più recente.